Weekend a Berlino 2020 – Viaggio tra castelli e storia

Viaggio emozionante nel tempo e nella storia della Prussia – della Germania – dell’Europa tra meravigliosi giardini e castelli

Un nuovo punto di vista per visitare Berlino

Fondazione dei Castelli e Giardini Prussiani Berlino-Brandeburgo (SPSG): un viaggio a ritroso nel tempo fra i lussi e gli sfarzi delle famiglie reali prussiane

Nel 2020 ricorre il 75° anniversario del vertice delle tre potenze vittoriose della Seconda Guerra Mondiale – Stati Uniti, Gran Bretagna e Unione Sovietica.

Foto-Inventarnr: F0018809; Fotograf: Bach, Hans; Topographische Informationen: > Potsdam > Park Sanssouci > Neues Palais – Umgebung > Neues Palais > Neues Palais; Aufnahmedatum: 2008

Più di 30 castelli e giardini a Berlino e nel Brandeburgo invitano i visitatori a un viaggio emozionante nel tempo e nella storia della Prussia, della Germania e dell’Europa.

Dal 1° maggio al 1° novembre 2020 il Castello di Cecilienhof ospita la mostra «Potsdam Conference 1945 – Shaping the World» dedicata alla Conferenza di Potsdam che nel 1945 ha riscritto la storia mondiale.

 

Foto-Inventarnr: F0082509; Fotograf: Bach, Hans; Topographische Informationen: > Potsdam > Park Sanssouci > Nördliches Sanssouci > Schloss Sanssouci > Schloss Sanssouci > Außenansicht; Aufnahmedatum: 2014

Il Castello Sanssouci a Potsdam (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1990) e il Castello di Charlottenburg a Berlino sono sicuramente fra le mete da non perdere quando si visita Berlino, ma la Fondazione dei Castelli e Giardini Prussiani Berlino-Brandeburgo gestisce più di 30 musei, 300 edifici storici e oltre 1.500 acri di giardini storici. Missione della Fondazione è conservare e ricercare il patrimonio culturale, ricostruire le collezioni perdute e dare al pubblico accesso a questo immenso patrimonio culturale.

Classica icona di Berlino è il Castello di Charlottenburg, che con il Palazzo Vecchio, l’Ala Nuova e il giardino forma il più grande e significativo complesso della capitale, rifugio preferito da sette generazioni di dinastia Hohenzollern. La cupola del castello è uno dei simboli di Berlino.

A soli 30 minuti di treno da Berlino, ai confini della città di Potsdam, si trova il Parco Sanssouci che quest’anno festeggia i 30 anni come Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. L’insieme unico costituito dal castello originale e dai successivi ampliamenti unitamente agli ampi giardini, è uno degli esempi più significativi di architettura che ricrea l’armonia fra l’uomo e la natura. Il nome Sanssouci, che significa «senza preoccupazioni», è indice della vocazione di questo luogo: il rifugio preferito di re Federico II di Prussia, detto Federico il Grande, costruito fra il 1747 e il 1749 come residenza estiva dopo molti anni di guerra e disordini.

L’ultimo castello costruito dagli Hohenzollern, il Castello di Cecilienhof, sarà quest’anno sede di una mostra speciale organizzata in occasione del 75° anniversario della Conferenza di Potsdam del 1945, evento storico che ha visto i tre vincitori della Seconda Guerra Mondiale – Stati Uniti, Gran Bretagna e Unione Sovietica – deliberare sul futuro della Germania e sulla riorganizzazione politica e territoriale dell’Europa e del mondo.

Potsdam Conference 1945 – Shaping the World

Mostra, dal 1° maggio al 1° novembre 2020 – Potsdam, Castello di Cecilienhof

Contesto storico.

Nel 2020 ricorre il 75° anniversario del vertice delle tre potenze vittoriose della Seconda Guerra Mondiale – Stati Uniti, Gran Bretagna e Unione Sovietica. Seduti alla tavola rotonda del Castello di Cecilienhof, Harry S. Truman, Winston Churchill (poi Clement Attlee) e Josef Stalin deliberarono sul futuro della Germania e sulla riorganizzazione politica e territoriale dell’Europa e del mondo stipulando accordi che avrebbero influenzato la politica mondiale fino ad oggi.

Le trattative iniziarono il 17 luglio 1945 con il «Comunicato sulla Conferenza dei tre poteri di Berlino», noto anche come «Accordo di Potsdam». L’inizio simultaneo della guerra fredda pose la pietra angolare per la successiva divisione della Germania e l’uso della bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki, per porre fine alla guerra del Pacifico, scatenò la corsa agli armamenti nucleari delle grandi potenze a est e a ovest.

Mostra In occasione del 75° anniversario della Conferenza di Potsdam, la Fondazione Castelli e Giardini Prussiani Berlino-Brandeburgo (SPSG) ha in programma una mostra speciale, dal 1° maggio al 1° novembre 2020, presso la sede della conferenza: il Castello di Cecilienhof. Oltre a presentare le decisioni e gli atti della Conferenza di Potsdam, in tutte le parti della mostra saranno inclusi anche le prospettive e il resoconto storico dei partecipanti alla conferenza. La mostra contrappone la presentazione oggettiva e non ideologica delle decisioni geopolitiche con le voci emotivamente toccanti e personali dei partecipanti alla conferenza e di coloro che sono stati coinvolti nelle trattative. Le decisioni astratte delle potenze vittoriose e le conseguenti esperienze di vita quotidiana diventano evidenti per i visitatori. Figure storiche ben note come Churchill, Stalin e Truman si confrontano con tante persone che rimangono senza nome (vittime della bomba atomica, espulsi, collaboratori, ecc.)

Testimonianze significative combinate con elementi multimediali produrranno un’atmosfera vivace e permetteranno ai visitatori di viaggiare indietro nel tempo fino al 1945. Oltre alle sale dello storico palazzo – tra cui la sala conferenze e gli uffici delle tre delegazioni – la mostra comprenderà per la prima volta anche la famosa terrazza giardino, dove i “tre grandi” sono stati fotografati dalla stampa su sedie di vimini.

La mostra è incentrata su quattro grandi temi: 1. Conferenza di Berlino – Conferenza di Potsdam: I “Tre Grandi” 2. All’ordine del giorno: Il nuovo ordine europeo 3. In via ufficiosa: Asia e Medio Oriente 4. Punto di svolta: Il mondo dopo il 1945

Ingresso e orari di apertura intero 14 Euro / ridotto 10 Euro Aperto da martedì a domenica 10-17.30, lunedì chiuso Biglietti: tickets.spsg.de

Ulteriori informazioni sulla Fondazione dei Castelli e Giardini Prussiani BerlinoBrandeburgo (SPSG) e una panoramica delle diverse offerte per il turismo al sito www.spsg.de/en/b2b.

Contatto per la prenotazione: Centro visite presso il mulino a vento storico An der Orangerie 1, D-14469 Potsdam (lunedì chiuso) Telefono: +49 (0)331.96 94-222 Fax: + 49 (0)331.96 94-107 Email: gruppenservice@spsg.de

PER CHI E’ INTERESSATO ALLA CONFERENZA:

https://potsdamer-konferenz.de/start

PER APPROFONDIRE: 

https://www.spsg.de/startseite/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*