Salute – bicarbonato di sodio risolve problemi di infiammazione e artrite ? !

Il bicarbonato di sodio potrebbe risolvere problemi di infiammazione
e quindi anche di artrite

Acido e basico alla base della salute dell’uomo; lo sosteneva anche l’antica medicina cinese

Lo sostiene, oggi,  Paul O’Connor del Medical College of Georgia

Paul O’Connor, lo ha dimostrato con esperimenti sui topi prima, poi sull’uomo.

Il bicarbonato porta lo stomaco a condizioni che  la milza interpreta come digestione in corso, stimolando il midollo osseo a ridurre gli M1 (produttori di infiammazione), a favore degli M2 (riduttori di infiammazione).

QUESTA SCOPERTA POTREBBE PORTARE UN VALIDO AIUTO CONTRO LE MALATTIE A BASE INFIAMMATORIA CRONICA, COME ARTERIOSCLEROSI E ARTRITE

Salute – L’acidità
I PERICOLI DELLA DIETA ACIDA

Acidità di stomaco – Osteoporosi – Scarsa massa muscolare – Calcoli renali … una sola causa ?

L’essere umano, nasce con un alto tasso di elementi alcalini (basici) nel corpo, ma dai 40-45 anni i bicarbonati seguono un declino progressivo; che arriva al 18% verso i 90 anni.

PERDITA DI CALCIO DALLE OSSA

Se la vostra dieta e/o lo stress quotidiano, causano la produzione di acidi in eccesso, si può arrivare ad un “prelievo” di 60 milligrammi di bicarbonato di calcio giornaliero dal vostro scheletro.

Ovvero; l’organismo che ha bisogno di mantenere il suo equilibrio acido/basico, se si ritrova con troppo acido, per riequilibrarsi, si procura bicarbonato di calcio dal vostro scheletro

PERDITA DI MASSA MUSCOLARE

L’ acidosi accelera la perdita della glutammina; più acido è espulso con le urine e più la vostra massa muscolare perde glutammina. Alla lunga questo processo depaupera il vostro patrimonio di massa muscolare.

ALIMENTAZIONE E ACIDITA’ DEL VOSTRO ORGANISMO (non c’entra con l’acidità di stomaco; anche se può essere una concausa)

La carne, il formaggio e i cereali, sono ricchi di fosforo; il corpo li trasforma in acido fosforico.

In quarant’anni l’assunzione di proteine (produttrici di acido) è aumentata ben del 50 per cento nella popolazione normale. Per non parlare delle esasperazioni dei bodybuilder; che vogliono aumentare la loro massa muscolare assumendo anche concentrati di proteine ed altre sostanze molto pericolose per la salute.

UN ESEMPIO

100 grammi di manzo producono tanta acidosi che, però, può essere ben compensata con:

-125 grammi di cavolo o rapa,
-800 grammi di piselli freschi
-200 grammi cavolfiore.

PURTROPPO QUESTE QUANTITA’ DI VERDURE SONO ASSAI LONTANE DA QUANTE NE ASSUME IL 90% DI CHI SEGUE UNA DIETA MEDITERRANEA

IL BUON SENSO DEL PASSATO

I vecchi medici consigliavano alte dosi di bicarbonato, per diminuire l’acidità di stomaco e le loro ossa dei pazienti, tendevano a ricostruirsi.

PER LUNGO TEMPO IL BICARBONATO E’ STATO POI “ MESSO IN SOFFITTA “ E CONSIDERATO UN PALLIATIVO ANTICO, INEFFICIENTE RISPETTO ALLE NUOVE E POTENTI MEDICINE ( sempre con effetti collaterali ).

Solo nel 1968, uno studio dell’università di Harvard dimostrò che l’ alimentazione moderna produceva troppi acidi che compromettevano la salute delle ossa.

Il PH del sangue deve avere un valore compreso tra i 7,3 e 7,45.
Il PH è il valore che corrisponde al grado di acidità (o di basicità) di una soluzione (nel nostro caso il nostro sangue).

Sotto il 7 la soluzione è sempre più acida, mentre al di sopra è sempre più alcalina (basica).

ALCUNE INDICAZIONI PRATICHE:

Latte ph 6,5

Acqua ph 7 se di buona qualità per la nostra salute

Birra ph 4 / 5

Aceto ph 3

Caffè ph 2,5

Coca cola e bevande in genere ph 2,5

Vino ph 2.3 – 2.8

Quando ingeriamo dei cibi o dei liquidi ( acidi: vino, cocktail, birra, aceto, acidi dei conservanti alimentari che si trovano nei cibi pronti) , a seconda se siano acidi o alcalini, il nostro organismo cerca di ristabilire l’ equilibrio del PH non solo per il sangue, ma anche in altri organi; eventualmente prelevando sostanze alcaline (basiche) dall’interno del nostro organismo.

I nostri antenati, consumavano grandi quantità frutta, bacche e verdura fresca che, essendo alcalini (basici), ben compensavano la componente acida proveniente dalla carne e dal pesce

ACQUA GASATA SFATIAMO UN MITO:

Se assunta prima del pasto, l’acqua gassata serve anche a dilatare le pareti gastriche e a ridurre l’appetito.

Nell’acqua gassata è prevista a volte anche l’aggiunta di bicarbonato di sodio; il che la rende più alcalina e quindi OTTIMA per i nostri equilibri interni. Chiedetelo a qualunque chimico.

I benefici  dell’acqua GASATA (per tanto tempo condannata di produrre acidità e gonfiori) sono diversi e scientificamente dimostrati.
Lo dice anche il Consiglio Superiore delle Ricerche Scientifiche di Madrid un litro di acqua frizzante al giorno ABBASSA in modo significativo i livelli di colesterolo nel sangue (– 15% di colesterolo “cattivo” LDL).

Altri studi scientifici condotti dall‘Università di Osaka e dall’Università Federico II di Napoli, dimostrano che l’acqua frizzante, se assunta a digiuno, tampona l’acidità gastrica e favorisce il senso di sazietà.

Oggi si usa il Maalox contro l’acidità di stomaco, che infatti è un composto alcalino, ma sarebbe meglio seguire una dieta che combatta l’acidità con il suo contrario; ovvero la basicità (TANTA frutta e verdura) e bere acqua alcalina. Più salutare e sano.

L’UOMO PRIMITIVO BEVEVA E MANGIAVA MOLTO BASICO

Il Turkana (KENYA; dove sono state rivenute le tracce dell’uomo più antico che conosciamo) è il lago alcalino più grande del mondo, con un PH di circa 9,5-9,7, qui si è abbeverato l’uomo primitivo per milioni di anni.

CIBI ACIDI

I CIBI PRONTI SONO SEMPRE ABBONDANTI DI SALE/GLUTAMATI/SOLFITI/ SOLFATI … per conservarli e RENDERLI PIU’ GUSTOSI e MENO SANI.

ACETO, CIBI IN SCATOLA, VINO E BIRRA, Fanta, Sprite, Coca Cola, SUCCHI DI FRUTTA (contengono acidi per la conservazione; altrimenti andrebbero a male in poche ore), pasta, pane, riso, formaggio, sale, tutti acidi che si aggiungono a carne e pesce

Se mangiamo un panino con prosciutto/formaggio/insalata e beviamo una lattina di coca-cola (tipico pranzo fuori casa), l’equilibrio acido-base è tutto a favore dell’acido, quindi contro la nostra salute.

Pane, prosciutto, formaggio sono acidi, il SALE che contengono li acidifica ancora di più, la Coca-cola è acidissima, mentre la povera foglia di insalata e/o fetta di pomodoro, entrambe alcaline, sono annientate immediatamente dalla prevalenza dell’acido.

Nella classica dieta occidentale

-il 95% del cibo che mangiamo è acido.

Secondo uno studio dell’ Università della California (Eur J Nutr. 2001 Oct;40(5):200-13), questa condizione porta alla cosiddetta acidosi metabolica cronica.

LE CONSEGUENZE DELLE DIETE A BASE DI PANINI E COCA COLA O altre bevande zuccherate

-ritardi nello sviluppo dei bambini,
-perdita di massa muscolare,
-osteoporosi negli adulti,
-formazione di calcoli renali e numerosissimi altri guai per la salute,

-OBESITA’.

SE PER TUTTA LA VITA ABBIAMO ESAGERATO CON I CIBI ACIDI

riscontreremo

-perdita di massa muscolare/ossea

-abbassamento della secrezione di ormone della crescita.

La maggioranza della dieta “ normale “ procura una cronica acidosi metabolica.

L’ Università della California, sostiene che non è la carenza di calcio che indebolisce il tessuto osseo degli anziani e delle donne in post menopausa, ma soprattutto l’alimentazione; ricca di

-pane,
-cereali
-proteine
-latte e derivati

MA SOPRATTUTTO POVERA DI FRUTAT E VERDURA

STIAMO QUASI TUTTI SEGUENDO UNA DIETA TANTO ACIDIFICANTE CHE CORRODE i tessuti; soprattutto muscoli e ossa.

La riduzione dei bicarbonati diminuisce la capacità del sangue nel neutralizzare i residui acidi prodotti nelle nostre cellule.

Il nostro sangue dovrebbe corrispondere ad un pH di 7,35/7,40 .

Il nostro corpo per sopravvivere ad una dieta acida, converte gli acidi liquidi non neutraizzati (perché non assumiamo abbastanza verdure e frutta) in acidi solidi ed ecco spiegato l’eccesso di colesterolo, acidi grassi, acido urico, fosfati, urati, calcoli renali ecc.

Quando vengono a mancare i tamponi alcalini naturali , l’organismo, che non puo’ sostenere un pH sangiugno virante all’acido ( con un pH del sangue arterioso di 6,8 si va in acidosi metabolica = coma…) preleva i bicarbonati di calcio dalle pareti arteriose e per impedire l’assottigliamento delle pareti stesse (pericolo di emorragie), produce Colesterina  ( OVVERO placche di Colesterolo) come soluzione riparatrice.

Poi inizia , da parte dell’organismo, un prelievo dei bicarbonati di calcio dalle ossa, provocando osteoporosi. 

Il che significa che l’insorgenza della osteoporosi, deriva da elevata acidosi tissutale ed ematica.

Secondo la ricercatrice Lynda Frassetto “ … la diminuzione dei bicarbonati nel sangue, non è la conseguenza dell’invecchiamento, ma la causa pricipale dell’invecchiamento”.

AVERE BICARBONATI A DISPOSIZIONE, sarebbe come ricaricare una batteria, ovvero un metodo per non invecchiare…..

Nessun programma dietetico e tantomeno lo stress da eccessivo sforzo; come avviene negli allenamenti intensivi per sviluppare la massa muscolare (tanto di moda oggi) e lo stress quotidiano, prevedono un’aggiunta di bicarbonato alla dieta per contrastarne l’acidità del sangue.

L’inserimento di bicarbonato di sodio nella nostra dieta può risolvere il problema; poiché l’acido cloridrico abbondante dello stomaco dell’uomo moderno, si sostiene che scinda il bicarbonato in acqua, biossido di carbonio e sale.

E bene ribadire che la medesima stessa attività fisica eseguita in maniera sconsiderata provoca formazione di residui acidi (acido lattico).

Quando stressiamo oltre la misura naturale il muscolo, bruciamo i nutrienti tanto rapidamente che il sangue non riesce ad eliminarne le scorie acide, creando depositi acidi che ostruiscono i capillari ed impedendo la fuoriuscita di questi residui acidi (producendo invece tossine; le colpevoli dell’invecchiamento dell’organismo).

Maratoneti e sportivi in genere, ben informati, usano bere acqua alcalina (pH 9,5) proprio per non soffrire di crampi e sviluppare maggiore resistenza.

Piu’ acqua alcalina beviamo, piu’ bicarbnati avremo nel sangue…….

Il sangue che ha un PH più alto contiene molto ossigeno e inoltre è meno viscoso (scorre con minore resistenza sulle pareti vascolari) il cuore fatica meno.

Alcuni sostengono anche che gli ioni di calcio presenti nell’ acqua alcalina rimuovano le placche e il colesterolo accumulate sulle pareti arteriose,

LO STRESS FA MALE

Se siamo continuamente sotto stress, tendiamo a bruciare molti nutrienti in tempi brevi e produciamo più acidi di quelli che il nostro organismo è in grado di eliminare.

Ovvero: una condizione di stress troppo prolungata può accelerare e di molto l’ invecchiamento.

Lo stress mentale continuo è addirittura peggiore dello stress fisico; perché non prevede momenti di pausa per smaltire l’acidità. Mentre lo stress fisico, causando stanchezza, porta a momenti di pausa.

Con lo stress, noi uomini MODERNI, depauperiamo la miniera di minerali anti-acidi che è la nostra difesa e lo dimostrano anche la precoce caduta dei capelli o/e il loro imbiancamento.

La donna è AVVANTAGGIATA, poiché l’ accumulo acido viene smaltito mensilmente con il sangue del ciclo mestruale.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*