Teatro a Milano – Shakespeare Macbeth Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli – Al Piccolo

Shakespeare per tutti a Milano

Macbeth

Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli.

Dal 7 al 19 giugno.

Un’occasione unica per vedere un grande teatro e fare appassionare adulti e bambini.

In occasione dell’anno di Sakespeare ( 400 anni dalla sua morte ), uno strepitoso adattamento del grande Maestro per marionette.

Indimenticabile e da non perdere.

Biglietti a partire da 10 euro.

www.ilpiccoloteatro.org

Per prenotare,  tel.02. 42 411 889

Biglietteria; Teatro Strehler, M2 LANZA.

SALUTE A CREMONA – ASSTCremona per la salute di tutti attività mese di giugno

MERCOLEDÌ 1 GIUGNO 2016
PRONTO DOTTORE: All’aria aperta attenzione agli insetti
Cremona 1 tv
Ore 21 in diretta su canale 211 oppure in streaming http://www.cremona1.it/
Ospite dr. Angelo Pan (Direttore UO Malattie Infettive)

MERCOLEDÌ 8 GIUGNO 2016
PRONTO DOTTORE: La pelle in estate
Cremona 1 tv
Ore 21 in diretta su canale 211 oppure in streaming http://www.cremona1.it/
Ospite dr. Gioachino Caresana (Responsabile Dermatologia Ospedale di Cremona)

Incontro sul primo soccorso
Biblioteca Saloncino Culturale, Via Garibaldi, 18 Pizzighettone
Dalle 17 alle 18.30.
Incontro libero ad accesso gratuito.
Maggiori info:
http://www.ospedale.cremona.it/public/htm/dettaglio-news-istituti-ospitalieri-cremona.php?ne_id=594

GIOVEDÌ 9 GIUGNO 2016
INCONTRI IN GRAVIDANZA: Segni di salute in gravidanza
Consultorio di Soresina, Via Inzani 4
Ore 10
Gruppi aperti, partecipazione gratuita
Informazioni: Consultorio familiare di Cremona
tel 0372 497791 – consultorio.salutedonna@asst-cremona.it

VENERDÌ 10 GIUGNO 2016
L’Emergente e le emergenze in Neurologia
Auditorium Arvedi, Piazza Marconi Cremona
Riunione annuale SIN e SNO Lombardia.
Evento accreditato ECM (6 crediti) per le figure professionali: medico chirurgo – discipline: geriatria, medicina interna, neurologia, neuro fisiopatologia, medicina generale (medici di famiglia).
Per iscriversi:
http://fondazionealessandrovolta.it/2016/04/30/riunione-annuale-sin-e-sno-lombardia/

MERCOLEDÌ 15 GIUGNO 2016
Cuccioli e cuccioli, la convivenza con animali d’affezione
Biblioteca Saloncino Culturale, Via Garibaldi, 18 Pizzighettone
Dalle 17 alle 18.30.
Incontro libero ad accesso gratuito.
Maggiori info:
http://www.ospedale.cremona.it/public/htm/dettaglio-news-istituti-ospitalieri-cremona.php?ne_id=594

GIOVEDÌ 16 GIUGNO 2016
INCONTRI IN GRAVIDANZA: Il dolore è…nel parto – Strumenti: antalgici naturali e non
Consultorio di Soresina, Via Inzani 4
Ore 10
Gruppi aperti, partecipazione gratuita
Informazioni: Consultorio familiare di Cremona
tel 0372 497791 – consultorio.salutedonna@asst-cremona.it

VENERDÌ 17 GIUGNO 2016
Salute e sicurezza sul lavoro: dalla percezione del rischio in lavoratori stranieri alla ricaduta sul processo di prevenzione
MAMU, Auditorium L’Ottagono, Largo Pradella 1B Mantova
Evento gratuito in attesa di accreditamento.
Convegno rivolto a medici competenti, igiene e sanità pubblica, infermieri, assistenti sanitari, operatori della prevenzione e vigilanza, tecnici e operatori del settore agricoltura e allevamento. Datori di lavoro, associazioni di categoria.
Per iscriversi:
http://www.ospedale.cremona.it/public/htm/corsi-convegni-istituti-ospitalieri-cremona.php

SABATO 18 GIUGNO 2016
L’importanza di essere Breast unit
Museo del Violino Auditorium, Piazza Marconi Cremona
Il corso ha ottenuto 5 crediti ECM per le seguenti figure professionali: biologi, farmacisti ospedalieri, tecnici sanitari di radiologia medica, infermieri, assistenti sanitari, medici chirurghi specializzati in: ematologia, genetica medica, medicina interna, oncologia, radioterapia, chirurgia generale, chirurgia plastica e ricostruttiva, ginecologia e ostetricia, anatomia patologica, farmacologia e tossicologia clinica, laboratorio di genetica medica, medicina nucleare, radiodiagnostica, medicina generale.
Per iscriversi:
http://www.overgroup.eu/corsi_ecm/news/293/83/L-IMPORTANZA-DI-ESSERE-BREAST-UNIT-What-Women-Want

PROSEGUONO
Iscrizioni al corso per la preparazione ai test di ingresso ai Corsi di Laurea nelle Professioni sanitarie e in Medicina
ASST di Cremona – polo universitario
Luglio e agosto
Maggiori info:
http://www.ospedale.cremona.it/public/htm/dettaglio-news-istituti-ospitalieri-cremona.php?ne_id=590


Non vuoi perderti altre iniziative?
Iscriviti alla newsletter, direttamente dalla homepage di www.asst-cremona.it

Siamo anche su:
FacebookASST di Cremona
Twitter@ASSTCremona
G+ASST di Cremona
YoutubeAzienda Socio – Sanitaria Territoriale

CIOCCOLATO – informazioni e una scuola che offre un’ interessante specializzazione

PRIMA facciamo una precisazione sul CIOCCOLATO:

Ai profani può interessare sapere che il ” forastero ” è la qualità meno nobile ed occupa il 90% del mercato.

Il ” triario ” è il tipo intermedio e occupa quasi tutto il restante 10%.

Il ” criollo ” è pari allo 0, 0001 per cento del mercato.

SE LEGGETE GLI INGREDIENTI, VEDRETE CHE ANCHE CIOCCOLATI MOLTO CARI, OGGI, HANNO COME BASE LA “PASTA DI CIOCCOLATO”; i cui ingredienti non sono mai identificati; la legge lo permette.

IL CORSO

L’Istituto internazionale chocolier è stato voluto dal Centro Studi Assaggiatori di Brescia.

L’Istituto Internazionale Chocolier è un’organizzazione scientifica e indipendente aperta alle imprese, ai professionisti e agli appassionati di cioccolato di tutto il mondo.

Link: http://www.chocolier.org

Il corso è per chi già lavora nella filiera del cacao (produttori, costruttori di attrezzature, produttori di cioccolato, cioccolatieri e pasticceri).

Il corso si articola in 3 moduli:
-assaggi per riconoscere i vari sapori di cioccolato
-nomi e caratteristiche dei circa 20 tipi di cioccolato
-studio delle diverse fasi di lavorazione.

I diplomati potranno lavorare come ” sommelier ” del cioccolato; le strade sono molte come consulenti di aziende, esperto in pasticcerie o ristoranti di alta gamma.

SALUTE – Molti tumori potrebbero essere curati con successo con la prevenzione

PREVENIRE OGGI E’ POSSIBILE, PERCHE’ AVERE PAURA DI UN ESAME CHE CI PUO’ SALVARE LA VITA ED EVITARE AI NOSTRI CARI TANTE SOFFERENZE INDIRETTE ?

La prevenzione potrebbe salvare molte vite umane e alleviare molte sofferenze, ma in Italia, lo dice il rapporto dell’Osservatorio dell’Università cattolica di Roma, non funziona a sufficienza ( in modo decisamente minore rispetto ai Paesi del Nord Europa ).

Purtroppo non tutte le regioni usano bene la possibilità di prevenzione; ovvero non mandano a tutte le categorie interessate la lettera che invita a fare gratuitamente gli esami di prevenzione per il cancro alla mammella, all’intestino e il pap test.

Tra le più efficienti, le Regioni del Centro-Nord; in coda la Puglia con solo il 3% di screening effettuati.

Rimane anche il problema di chi NON VUOLE SOTTOPORSI AGLI ESAMI PER PAURA DI SAPERE… un grave errore, soprattutto oggi che la medicina e la chirurgia, in materia di cure, hanno fatto passi da gigante salvando moltissime persone affette da tumore e riportandole, molte, alla vita normale.

A questo proposito vedi ai link:

MANTENERSI IN SALUTE http://www.donnecultura.eu/?p=25540

COME SI CURA IL TUMORE NELLE ECCELLENZE ITALIANEhttp://www.donnecultura.eu/?p=25398

TUMORE ALLA PROSTATA http://www.donnecultura.eu/?p=27575

 

Cibo italiano e gourmet – 24 – 27 giugno festa del Prosciutto di San Daniele -Weekend golosi

Aria di Festa 2016:
la festa del Prosciutto di San Daniele,

alla scoperta del patrimonio enogastronomico e culturale della sua terra di origine.

Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele rinnova l’appuntamento con la storica manifestazione dal 24 al 27 giugno.

A San Daniele del Friuli i concerti di Tiromancino, Roberto Vecchioni, Elio e Le Storie Tese, Gino Paoli e Goran Bregović; gli eventi di cultura, arte e spettacolo con Serena Dandini, Gene Gnocchi, Renato Pozzetto, Vittorino Andreoli, Mauro Corona, Oliviero Toscani, Alberto Angela e Pupi Avati.

– Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele rinnova l’appuntamento con Aria di Festa, storica festa del prosciutto che si terrà dal 24 al 27 giugno 2016 a San Daniele del Friuli (UD), una quattro giorni di sapori, musica, eventi, cultura e spettacoli.

Realizzata in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia,
per il tramite di PromoTurismoFVG, Aria di Festa è l’appuntamento
enogastronomico e culturale alla scoperta del gusto e della tradizione della sua terra che, dal 1984, si tiene a San Daniele del Friuli.

Ogni anno, durante l’ultimo fine settimana di giugno,

Aria di Festatrasforma il centro storico cittadino in una grande sala di degustazione,

aprendo ai visitatori le porte dei prosciuttifici per accompagnarli in
visite guidate che consentono loro di entrare in contatto diretto con gli unici luoghi dove avviene la produzione di questa eccellenza italiana, assaporandone le peculiarità con tutti i sensi.

Oltre all’offerta enogastronomica, Aria di Festa propone una grande varietà di eventi legati all’arte, alla musica e al teatro, coinvolgendo grandi nomi della cultura, del giornalismo, del cinema e dello spettacolo.

Comunicato stampa

Organismo incaricato con Decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali 26 aprile 2002 della tutela del prosciutto di San Daniele ai sensi dell’art. 14, co. 15, Legge n. 526/99

Direzione e Uffici:
via Ippolito Nievo 19
33038 San Daniele del Friuli Udine – Italy

Tel. +39 0432 957515
Fax +39 0432 940187 info@prosciuttosandaniele.it www.prosciuttosandaniele.it

C.F. e P.IVA 00220330302 C.C.I.A.A. Udine 120807 Reg. Soc. Trib. Udine 9868

Presentandosi come una manifestazione trasversale, di anno in anno, Aria di Festa raggiunge risultati di grande successo. La scorsa edizione ha fatto registrare un notevole incremento di pubblico e consumazioni con un +21% dei consumi, più di 2.200.000 fette di prosciutto tagliate nei 12 stand gestiti dal Consorzio e oltre 20 mila persone presenti ai concerti. In 4 mila e 500 hanno assistito agli incontri culturali nelle piazze principali, in 10 mila hanno partecipato ad una visita guidata nei prosciuttifici aperti, oltre mille persone alle degustazioni

ARIA DI FESTA: IL PROGRAMMA ENOGASTRONOMICO

Per scoprire i segreti del Prosciutto di San Daniele e del patrimonio enogastronomico del territorio, il Consorzio propone lezioni di taglio, degustazioni presso i prosciuttifici aperti, laboratori didattici, mostre degli strumenti storici di lavorazione del prodotto e corsi di cucina gratuiti (previa iscrizione via e-mail all’indirizzo eventi@prosciuttosandaniele.it).

Nel corso delle quattro giornate, il percorso di degustazione si snoderà tra le principali vie del centro cittadino con appuntamenti gourmet come “Pane e San Daniele: gusto e semplicità” in piazza IV Novembre per assaporare sfiziose ed invitanti rivisitazioni del classico panino al prosciutto. In piazza Pellegrino, “San Daniele il prosciutto per ogni pane italiano” è l’immancabile appuntamento in cui l’eccellenza della regione Friuli Venezia Giulia incontra i simboli della panificazione regionale della Sardegna con il pane carasau, della Liguria con la focaccia genovese e del Trentino Alto Adige con il pane di segale.

Tra le conferme in calendario, la possibilità per tutti i visitatori di degustare il San Daniele in naturalezza, affettato al momento nella classica porzione, e anche in abbinamento alla freschezza del melone cantalupo nel più classico degli antipasti estivi italiani. Non mancherà l’attenzione verso il pubblico con particolari esigenze alimentari con l’opportunità di gustare il Prosciutto di San Daniele accompagnato con pane e grissini senza glutine.

Per vivere un’esperienza originale, il Consorzio del Prosciutto di San Daniele invita i partecipanti ad Aria di Festa presso la nuova sede di via Ippolito Nievo 19, all’appuntamento “San Daniele, un prosciutto sensazionale”: un percorso interattivo che con un approccio ludico e multisensoriale permetterà ai visitatori di conoscere e riconoscere la forma originale del San Daniele, le fasi della lavorazione, le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali imprescindibilmente legate al suo luogo di origine e produzione.

Organismo incaricato con Decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali 26 aprile 2002 della tutela del prosciutto di San Daniele ai sensi dell’art. 14, co. 15, Legge n. 526/99

Direzione e Uffici:
via Ippolito Nievo 19
33038 San Daniele del Friuli Udine – Italy

Tel. +39 0432 957515
Fax +39 0432 940187 info@prosciuttosandaniele.it www.prosciuttosandaniele.it

C.F. e P.IVA 00220330302 C.C.I.A.A. Udine 120807 Reg. Soc. Trib. Udine 9868

Anche quest’anno, La Scuola de La Cucina Italiana animerà il weekend con una serie di mini corsi di cucina gratuiti, durante i quali i partecipanti riceveranno i consigli di uno degli chef della Scuola, imparando a realizzare piatti semplici e gustosi con il Prosciutto di San Daniele DOP.
Per gli intenditori e per gli appassionati del San Daniele, imperdibili i corsi di taglio previsti all’interno della mostra “L’affettatrice, una storia una passione”, dedicata alle affettatrici che hanno fatto la storia.

In piazza Pellegrino, il Biergarten proporrà la degustazione di alcune delle migliori birre bavaresi in collaborazione con Paulaner. Inoltre, presso gli spazi al Castello, sarà possibile assaporare il prosciutto di San Daniele in abbinamento alla mozzarella di bufala campana proposta dal relativo Consorzio di Tutela.

Sempre all’interno degli spazi del Castello, la domenica mattina verrà proposto ai visitatori un gustoso brunch e tutte le sere dalle ore 19.00 alle 24.00, in un’originale lounge sotto le stelle, si avvicenderanno alla consolle alcuni dj per animare il salotto verde della Festa intrattenendo il pubblico tra aperitivi e cocktail.

ARIA DI FESTA: IL PROGRAMMA ARTISTICO – CULTURALE

Nei quattro giorni di kermesse, durante il giorno presso il cinema Splendor, si svolgeranno gli incontri previsti dal ricco calendario con la partecipazione di esponenti di rilievo del mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo come Serena Dandini, Gene Gnocchi, Renato Pozzetto, Vittorino Andreoli, Mauro Corona, Oliviero Toscani, Alberto Angela e Pupi Avati.

Alla sera, grandi nomi della musica italiana e internazionale si esibiranno in concerti gratuiti nelle location di piazza Duomo e dello stadio Zanussi. A dare inizio al ricco programma musicale, venerdì 24 saranno i Tiromancino ad esibirsi in concerto; sabato 25 giugno alle ore 20.00 sarà la volta di Roberto Vecchioni e alle ore 22:00 di Elio e Le Storie Tese con il Piccoli Energumeni Tour; domenica 26 giugno si esibiranno Gino Paoli e Danilo Rea alle ore 20:00 mentre alle ore 22:00 si terrà lo spettacolo di Goran Bregović, Chi non diventa pazzo non è normale.

Non mancheranno gli itinerari turistici da svolgere a piedi o in biciletta, anche nei dintorni della cittadina, oltre all’imperdibile visita alla Biblioteca Guarneriana di San Daniele, una delle prime e più prestigiose biblioteche pubbliche d’Italia, nonché la più antica del Friuli Venezia Giulia dov’è custodita un’antica edizione manoscritta dell’Inferno di Dante, datata agli inizi del XV secolo.

Organismo incaricato con Decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali 26 aprile 2002 della tutela del prosciutto di San Daniele ai sensi dell’art. 14, co. 15, Legge n. 526/99

Direzione e Uffici:
via Ippolito Nievo 19
33038 San Daniele del Friuli Udine – Italy

Tel. +39 0432 957515
Fax +39 0432 940187 info@prosciuttosandaniele.it www.prosciuttosandaniele.it

C.F. e P.IVA 00220330302 C.C.I.A.A. Udine 120807 Reg. Soc. Trib. Udine 9868

Aria di Festa si caratterizza da sempre per essere una manifestazione di grande respiro, in cui il linguaggio dell’enogastronomia si mescola con quello della letteratura, dell’arte e della musica per raccontare le peculiarità di un territorio ricco non solo per quanto riguarda il patrimonio culinario e vinicolo, ma anche per quanto riguarda quello culturale e artistico.

Da oltre trent’anni, la cittadina situata nel cuore della regione accoglie gli amanti del Prosciutto di San Daniele DOP che vogliono gustare il prodotto nei luoghi stessi in cui viene realizzato, scoprirne ogni segreto, partecipare ad appuntamenti d’arte e incontri culturali, lezioni di cucina, degustazioni di prodotti tipici, concerti, mostre e vernissage.

Per ulteriori informazioni: www.ariadifesta.it

Aria di Friuli Venezia Giulia: orari di apertura venerdì e lunedì, dalle ore 18.00 alle ore 24.00 sabato e domenica, dalle ore 10.00 alle ore 24.00

Consorzio del Prosciutto di San Daniele

Costituito nel 1961, il Consorzio del Prosciutto di San Daniele detiene il Disciplinare di Produzione, vigila sulla sua corretta applicazione, protegge, tutela e promuove il marchio ‘Prosciutto di San Daniele’. Il prosciutto di San Daniele è un prodotto a denominazione di origine protetta – DOP, un alimento naturale, fatto solo con carne di suini italiani e sale marino, assolutamente privo di additivi o conservanti, che viene prodotto dalle 31 aziende aderenti al Consorzio, localizzate solo ed esclusivamente a San Daniele del Friuli (Udine). Il particolare ambiente geografico che include fattori climatici e umani, determina le caratteristiche naturali, uniche e irripetibili del Prosciutto di San Daniele.

Seguici su:

www.prosciuttosandaniele.it www.facebook.com/sandanieledop twitter.com/SanDanieleDOP www.pinterest.com/sandanieledop/ www.youtube.com/user/SanDanieleDOP

Organismo incaricato con Decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali 26 aprile 2002 della tutela del prosciutto di San Daniele ai sensi dell’art. 14, co. 15, Legge n. 526/99

Direzione e Uffici:
via Ippolito Nievo 19
33038 San Daniele del Friuli Udine – Italy

Tel. +39 0432 957515
Fax +39 0432 940187 info@prosciuttosandaniele.it www.prosciuttosandaniele.it

C.F. e P.IVA 00220330302 C.C.I.A.A. Udine 120807 Reg. Soc. Trib. Udine 9868

Consorzio del Prosciutto di San Daniele Relazioni esterne
Giovanna Barbieri: barbieri@prosciuttosandaniele.it

T. 0432 957515

ARTE A TORINO – Inaugurazione 2 mostre il 31 maggio – MAO Museo d’ Arte Orientale e Palazzo Madama – ingresso libero per l’inaugurazione

31 maggio ore 19.30/23.00
Opening #FABnight

Inaugurazione congiunta delle due mostre Ingresso libero

NOTHING IS REAL
Quando i Beatles incontrarono l’Oriente

1 giugno – 2 ottobre 2016

MAO Museo d’ Arte Orientale
Via San Domenico 11 – Torino

MARILYN MONROE
La donna oltre il mito

1 giugno – 19 settembre 2016

Palazzo Madama
Piazza Castello – Torino

Arte a Milano – The Differend personale del pittore Odili Donald Odita alla M77 Gallery – Inaugurazione 31 maggio

M77 Gallery presenta, da martedì 31 maggio a sabato 17 settembre 2016, la mostra

The Differend, personale del pittore Odili Donald Odita.

Inaugurazione: lunedì 30 maggio 2016 ore 19.00

Nel 2007, la sua grande installazione Give Me Shelter ha avuto un posto di rilievo alla 52esima Biennale di Venezia,

Nato a Enugo, in Nigeria, Odita vive e lavora negli Stati Uniti, tra Philadelphia e New York.

Il suo lavoro si rifà alle esperienze degli astrattisti afroamericani degli anni Settanta e Ottanta ed esplora le dimensioni del colore come portato della storia dell’arte figurativa e del paesaggio ma anche secondo un ideale senso di lettura sociopolitica.

La mostra presenterà una selezione di opere appositamente realizzate per l’esposizione.

Tra queste, anche un lavoro site-specific: un grande wall-painting – per i quali Odita è particolarmente conosciuto e apprezzato – che investirà interamente una delle pareti della Galleria M77.

La mostra prende il titolo dall’omonimo libro, pubblicato nel 1988, del filosofo Jean-Francois Lyotard (1924-1998): differend (dissidio, disaccordo) è un termine di origine francese che designa il momento in cui il linguaggio diventa insufficiente alla comunicazione.

Il significato di una frase, secondo Lyotard, non può essere stabilito sulla base dei fatti cui si riferisce: la realtà è un complesso di possibili significati, collegati alla realtà stessa attraverso le parole.

Ne consegue che il linguaggio è insufficiente a descrivere e comprendere il mondo e il vero significato di ogni frase rimarrà sempre indeterminato.

Un relativismo che Odita mutua dal linguaggio verbale a quello pittorico, attribuendo ai colori la stessa molteplicità di significati che Lyotard assegnava alle parole.

Odili Donald Odita utilizza il colore come metafora dei codici culturali: le tonalità da lui create mirano a far risuonare echi familiari nello spettatore, favorendo le associazioni mentali e facendosi specchio della complessità del mondo.

Odita infatti porta con sé una doppia eredità, occidentale e africana, che combina sapientemente nella sua ricerca estetica, per valicare nuove frontiere inesplorate.

Abbandonando la necessità di un centro gerarchico nell’immagine, Odita invita l’osservatore a muoversi, mutando punto di vista: in questo modo si aprono prospettive multiple e cangianti che donano plasticità e tridimensionalità al dipinto.

Odita struttura l’immagine dall’interno, creando geometrie a incastro dalle tinte contrastanti.

Sono campiture piatte, spicchi di colori che si scheggiano e si espandono, ripetendosi e variando la loro forma secondo ritmi pulsanti.

Dice l’artista: “ I colori che uso sono personali: riflettono la collezione di visioni che riporto dai miei viaggi. Provare a ottenere i colori in modo intuitivo, miscelandoli manualmente e coordinandoli man mano, è uno degli aspetti che caratterizzano il mio processo di lavoro: non posso creare lo stesso colore due volte, ma solo realizzare colori che “sembrano” gli stessi. Questo aspetto è importante per me, in quanto sottolinea la specificità delle differenze che esistono nel mondo, nelle persone come nelle cose”.

Un mondo di differenze che, attraverso l’arte, può tornare a essere uno: la bellezza, per Odili Odita, è ciò che rende consapevoli e avvicina all’idea di un’unica umanità.

Nel 2007, la sua grande installazione Give Me Shelter ha avuto un posto di rilievo alla 52esima Biennale di Venezia, nell’ambito della mostra “Pensa con i sensi, senti con la mente”, su invito di Robert Storr.
Negli ultimi anni, Odita è stato incaricato di dipingere diverse installazioni a parete di grandi dimensioni, tra cui il grande murale presso The United States Mission alle Nazioni Unite a New York (2011), il Savannah College of Art and Design (2012), New York Presbyterian Hospital (2012), New Orleans Museum of Art, Kiasma, Helsinki (2011) e George C. Young, Tribunale ed edificio federale a Orlando, Florida (2013).
Lavora con gallerie prestigiose, tra cui The Jack Shainman Gallery di New York, per la quale ha anche seguito, in veste di curatore, la mostra The Color Line. È stato protagonista di numerose mostre personali, tra cui Odili Donald Odita: Third Degree of Separation, Michael Stevenson Gallery, Cape Town, South Africa, 2015; Evolving Geometries: Line, Form, and Color, Center for the Arts at Virginia Tech, Blacksburg, VA, 2014. L’ultima, in ordine di tempo è stata: The Velocity of Change, a dicembre 2015 negli spazi della Jack Shainman Gallery.

Odita ha inoltre esposto nell’ambito di importanti mostre collettive, come Black President: The Art and Legacy of Fela Anikulapo-Kuti, a cura di Trevor Schoonmaker, al New Museum of Contemporary Art, New York; NEW NEW YORK: Abstract Painting in the 21st Century, alla University Art Galleries & The John Young Museum of Art of Hawaii, Manoa e Represent: 200 Years of African American Art, Philadelphia Museum of Art, negli Stati Uniti.

L’esposizione The Differend presentata alla M77 Gallery sarà corredata da un catalogo, con contributi critici di Robert C. Morgan e Michele Bonuomo.

ODILI DONALD ODITA

Odili Donald Odita è un pittore astratto il cui lavoro esplora il colore sia nel contesto storico dell’arte figurativa sia in senso sociopolitico. Odita ha detto: “Il colore ha in se stesso la possibilità di specchiare la complessità del mondo, tanto quanto ha il potenziale per essere cosa a sé. L’organizzazione e i motivi nei dipinti sono di mia invenzione. Io continuo a ricercare nei dipinti un’abilità metaforica di rivolgersi all’umana condizione attraverso schemi, struttura e disegno, così come la loro capacità di evocare ricordi”. Odita prosegue esprimendo il suo desiderio di parlare in favore dell’Africa e della sua ricca cultura tramite il suo lavoro.
In anni recenti, Odita ha dipinto su commissione diversi grandi installazioni murali, tra cui il dipinto alla The United States Mission alle Nazioni Unite a New York (2011), il Savannah College of Art and Design (2012), New York Presbyterian Hospital (2012), New Orleans Museum of Art (2011), Kiasma, Helsinki (2011) e il George C. Young Federal Building and Courthouse a Orlando, Florida (2013).
Odita ha esposto in musei e istituzioni nel mondo tra cui Savannah College of Art and Design; Yerba Buena Center for the Arts, San Francisco; Contemporary Arts Museum, Houston; Studio Museum in Harlem; Institute of Contemporary Art, Philadelphia; Ulrich Museum of Art, Wichita; e Princeton University.
Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private tra cui The American Council on Education, Washington; The Birmingham Museum of Art, Alabama; The Hirshorn Museum and Sculpture Garden, Washington; The Miami Art Museum, Florida; The Philadelphia Museum of Art; The Studio Museum of Harlem, New York.
Le sue ultime mostre personali includono: Evolving Geometries: Line, Form, and Color, Center for the Arts at Virginia Tech, Blacksburg, Stati Uniti, 2014; Third Degree of Separation, Michael Stevenson Gallery, Cape Town, South Africa, 2015; The Velocity of Change, Jack Shainman Gallery, New York, 2015.
Odita è nato nel 1966 a Enugu, in Nigeria. Vive e lavora a Philadelpia negli Stati Uniti. Ha ricevuto la Penny McCall Foundation Grant nel 1994, il Joan Mitchell Foundation grant nel 2001 e il Louis Comfort Tiffany Grant nel 2007. Sempre nel 2007, la sua grande installazione Give Me Shelter è stata presentata nella mostra Pensa con i sensi, senti con la mente, a cura di Robert Storr, alla 52esima Biennale di Venezia.

M77 GALLERY

La Galleria M77 ha inaugurato nel maggio 2014 a Milano in uno spazio di mille metri quadrati, nella zona strategica della “nuova” Milano, proprio di fronte alla futura città della moda. Nata dalla volontà di Giuseppe Lezzi, la M77 Gallery vuole porsi come un punto di riferimento per un collezionismo attento e informato, ma anche curioso e aperto alla migliore ricerca artistica contemporanea.
In particolare, la galleria sostiene la pittura e quei pittori che, in un continuo confronto con la tradizione, si affacciano al moderno in modo spettacolare e pieno di senso.
M77 Gallery è quindi innanzitutto un progetto culturale dove la visione del futuro e le radici del passato si compenetrano nello sforzo di interpretare il presente. Quel presente che gli artisti incarnano con la loro sensibilità, intelligenza e con opere che incontrano sempre più il favore dei critici e dei collezionisti.
M77 ha avviato una serie di importanti collaborazioni con partner di prestigio internazionale, soprattutto stringendo alleanze con le gallerie che, nel mondo, stanno scandagliando le nuove frontiere del contemporaneo.

INFORMAZIONI PRATICHE

Mostra
The Differend
di Odili Odita
Da martedì 31 maggio a sabato 17 settembre 2016
Inaugurazione: lunedì 30 maggio 2016 ore 19.00

M77 Gallery
Via Mecenate 77 – 
20138 Milano

info@m77gallery.com
www.m77gallery.com
tel. 02 84571243

Orari: 
martedì – sabato | 
11.00 – 19.00
Chiusura: lunedì

APERITOVO NEGRONI 6 – 12 giugno iniziativa benefica – #NEGRONIWEEK 2016

#NEGRONIWEEK 2016 – “There’s no cheers without a cause”
Riparte il progetto a scopo benefico firmato Campari…per godersi un Negroni
e sostenere, al tempo stesso, una buona causa

Dal 6 al 12 giugno 2016, torna la Negroni Week, l’iniziativa benefica della durata di una settimana promossa da Campari, l’aperitivo italiano per eccellenza.
Negroni Week vedrà protagonisti bar e ristoranti di tutto il mondo che, in onore dell’iconico cocktail, doneranno a un’organizzazione benefica a loro scelta una parte degli incassi della settimana legati alle vendite del Negroni (negroniweek.com).
L’obiettivo dell’edizione 2016 è quello di ampliare ulteriormente il successo globale di una iniziativa che, lo scorso anno, ha visto la partecipazione di più di 3.500 bar e ristoranti in 44 Paesi, tra cui Stati Uniti, Italia, Brasile, Australia, India e Cina, raccogliendo oltre di 320.000 dollari.

Il successo della La Negroni Week deve molto alla sempre maggiore popolarità del classico Negroni, l’iconico mix di Campari, gin e vermouth rosso ideato a Firenze nel 1919 dal Conte Camillo Negroni.

Campari continua a svolgere un ruolo fondamentale nella ricetta originale del Negroni, i cui ingredienti rimangono tuttora invariati, ma, nella nuova era della mixology, costituiscono al tempo stesso una componente fondamentale per la creazione di nuovi e inediti twist.

Chi sceglie di degustare un classico Negroni nella settimana dal 6 al 12 giugno nel proprio bar preferito, può contribuire a spargere la voce condividendo la propria esperienza sui social network con l’hashtag #NegroniWeek…un piacevole brindisi per aiutare a raccogliere fondi a sostegno di una giusta causa.

Come alternativa al classico Negroni sarà possibile provare una sua estiva rivisitazione: PRISCILLA.

Cocktail originale dal sapore intenso inventato da Chiara Beretta, vincitrice della prima edizione della Campari Barman Competition e giovane promessa nel mondo della mixology.
Ecco la ricetta ufficiale di PRISCILLA:

4 cl. Campari 2.5 cl. Cynar
1 cl. Espolon Tequila
Homemade mandarin and fennel soda*
Per la preparazione si parte dall’ homemade mandarin e fannel soda ed è necessario:
unire 30 cl. succo di mandarino fresco con 150g di zucchero di canna, 30 cl di acqua, 4,5 cl di succo di lime e due gocce di essenza di finocchio.
Si deve poi versare il liquido in un sifone da selsz e caricarlo con anidride carbonica.
Si passa poi alla miscelazione degli altri ingredienti ad eccezione della soda fatta in casa, in un bicchiere ghiacciato.
A questo punto si può aggiungere una spruzzata di soda fatta in casa, mescolare delicatamente e guarnire con una fetta di lime disidratato ed un rametto di finocchio.

Per maggiori informazioni sui bar e locali aderenti all’iniziativa, ma anche per scoprire ricette da preparare e provare a casa, visita il sito http://www.negroniweek.com.

Campari

Campari è un classico contemporaneo e carismatico. La ricetta, rimasta invariata, nasce a Novara nel 1860 ed è la base di alcuni dei cocktail più famosi in tutto il mondo. Campari è un aperitivo alcolico ottenuto dall’infusione di erbe amaricanti, piante aromatiche e frutta in alcool e acqua. Con il suo colore rosso acceso, l’intenso aroma e il sapore unico, Campari è sempre stato il simbolo di fascino e piacere, che apre le porte a un’esperienza affascinante. Sono questi i valori che hanno reso il marchio Campari famoso in tutto il mondo come icona di stile ed eccellenza italiana.

Negroni Week

Nel 2013, Imbibe Magazine lancia negli Stati Uniti la Negroni Week, una settimana che, a scopo benefico, celebra uno dei più grandi cocktail al mondo.

Nel 2015, Imbibe ha collaborato con Campari per diffondere la Negroni Week su scala globale. Dal 6 al 12 Giugno, molti bar e ristoranti del mondo doneranno una parte del ricavato di ciascun Negroni venduto a un’organizzazione benefica a loro scelta.

Per maggiori informazioni, anche relative alla lista dei bar partecipanti e agli eventi in programma, consultare il sito negroniweek.com e seguire l’hashtag #NegroniWeek.

Gruppo Campari

Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it . Bevete responsabilmente
Imbibe

Imbibe è la guida definitive alla cultura del beverage.

In ogni numero della rivista, premiata da James Beard e su imbibemagazine.com, troverete i migliori posti dove bere un drink, ricette e approfondimenti- tutto ciò che c’è da sapere sulla gente, sui posti e sui sapori dei drink. Imbibe pubblica anche libri sui cocktail e produce eventi a tema mixology come la Negroni Week.

Arte a Firenze – Ponte 2 GIUGNO a PALAZZO STROZZI

PONTE DEL 2 GIUGNO A PALAZZO STROZZI

Le mostre di Palazzo Strozzi resteranno sempre aperte con il seguente orario:

Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim
Tutti i giorni inclusi i festivi 10.00-20.00
Giovedì 10.00-23.00

Liu Xiaodong: Migrazioni
Tutti i giorni inclusi i festivi 12.00-20.00
Giovedì 12.00-23.00

La grande mostra Da Kandinsky a Pollock.

La grande arte dei Guggenheim porta a Firenze oltre 100 opere d’arte europea e americana realizzate tra gli anni venti e gli anni sessanta del Novecento da grandi artisti come Kandinsky, Duchamp, Max Ernst, i cosiddetti informali europei quali Alberto Burri, Emilio Vedova, Jean Dubuffet, Lucio Fontana, e alcune delle maggiori personalità dell’arte americana tra gli anni quaranta e sessanta come Jackson Pollock, Mark Rothko, Alexander Calder ma anche, Willem de Kooning, Robert Motherwell, Roy Lichtenstein, Cy Twombly.

Realizzare questo eccezionale evento a Firenze ha un significato particolare e vuol dire inoltre celebrare un legame speciale.

È proprio a Palazzo Strozzi, infatti, che nel febbraio 1949 Peggy Guggenheim, da poco tornata in Europa, decide di presentare la collezione che poi troverà a Venezia la definitiva collocazione.

Curata da Luca Massimo Barbero, curatore associato della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, la mostra nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Palazzo Strozzi e la Fondazione Solomon R. Guggenheim di New York e mette in scena uno straordinario e inedito confronto tra le collezioni di Solomon e Peggy, zio e nipote, in un percorso che si snoda tra le più grandi figure della storia dell’arte del XX secolo.

Promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi e dalla Fondazione Solomon R. Guggenheim con il sostegno del Comune di Firenze, la Camera di Commercio di Firenze, l’Associazione Partners Palazzo Strozzi, la Regione Toscana. Con il contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

ALLA STROZZINA:

LIU XIAODONG: MIGRAZIONI (Firenze, Palazzo Strozzi, Strozzina 22 aprile-19 giugno 2016)

Fino al 19 giugno 2016 si terrà negli spazi della Strozzina di Palazzo Strozzi a Firenze una grande mostra personale dedicata a uno dei più importanti e originali artisti cinesi contemporanei: Liu Xiaodong.
La rassegna “Liu Xiaodong: Migrazioni” è costituita da disegni, fotografie, dipinti e un video-documentario realizzati specificamente dall’artista in seguito ad un periodo di residenza in Toscana.

La mostra di Palazzo Strozzi è l’occasione pere una riflessione sulla migrazione dei popoli e il loro rapporto con nuovi territori geografici e culturali, in riferimento anche ai fatti recenti di crisi ai confini dell’Europa, che lo stesso Xiaodong ha visitato a Bodrum in Turchia e a Kos in Grecia

QUESTO FINE SETTIMANA A MILANO – wired nextfest 2016 sino al 29 maggio

Se il web è la tua passione, non puoi mancare; moltissimi eventi e conferenze; crowdfunding, politica con gli aspiranti sindaco, personaggi Tv e manager di Google …

Giardini Indro Montanelli; Corso Venezia, 55, Milano
Fermata MM Palestro.

Il programma su : http://nextfest2016.wired.it

Anche a  Firenze il 17-18 settembre 2016.

DonnE…Cultura