Archivi categoria: per nostri bambini

salute dei bambini

Salute di bambini – ragazzi – adulti – Pericolo grassi TRANS

L’ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SALUTE:

ha dichiarato guerra ai GRASSI TRANS

nelle merendine, prodotti da forno, dolci , biscotti… fritti (scadenti)

RESPONSABILI DELLA MALATTIE CARDIACHE  

per il miglioramento della salute umana.

I GRASSI TRANS SONO PRESENTI IN:

-margarina

-fritti (da oli scadenti o non cambiati frequentemente)

  • poiché sono più duraturi degli altri grassi e quindi abbondano nei prodotti a lunga conservazione come;
  • MERENDINE
  • PRODOTTI DA FORNO
  • formaggi e gelati scadenti
  • pizze e pizzette varie
  • FRITTI.

L’OMS raccomada che, non più dell’1% delle calorie quotidiane, può provenire da grassi trans; se vogliamo mamtenerci in salute

 

Salute – Bambini – Il loro cevello in pericolo per videogiochi

I videogiochi violenti alterano l’attività cerebrale
inibiscono l’autocontrollo
capaci di fomentare atti di bullismo
riducono la concentrazione e le capacità razionali e funzionali
IL CERVELLO SOFFRE E SI DANNEGGIA
I DANNI NON RIGUARDANO SOLO I BAMBINI
Fenomeno mondiale che preoccupa gli esperti
I videogiochi violenti sono sempre più spesso oggetto di preoccupazione da parte di psicologi, genitori, istituzioni.
RIPORTIAMO STUDI DI:
Radiological Society of North America (RSNA) da Vincent Mathews, della Indiana University School of Medicine ad Indianapolis.
Università di Amsterdam e di New York pubblicato su Science
Università di Amsterdam e di New York pubblicato su Science
Ogni volta che il nostro cervello vede un’immagine di sangue, bombe (anche quelle dei piccoli videogiochi del telefonino), fucili ecc... fa scattare un allarme in una zona detta amigdala, questo segnale, viene immediatamente dopo viene contrastato da altre scariche elettriche che indicano che si tratta solo di immagini.
Poi interviene anche la corteccia cerebrale, ma intanto si è creato una specie di cortocircuito che danneggia,  a lungo andare, il normale funzionamento del cervello; con conseguenti gravi effetti.
Tra i più semplici; il sonno viene danneggiato.
Riferito al meeting annuale della Radiological Society of North America (RSNA) da Vincent Mathews, della Indiana University School of Medicine ad Indianapolis.

 I videogiochi violenti alterano l’attività cerebrale, provocando uno stato emotivo sovraeccitato e inibiscono l’autocontrollo.

L’effetto è anche quello di ridurre la concentrazione e le capacità razionali e funzionali, cosa che potrebbe lasciare il segno anche a lungo termine sui giovani che amano questo passatempo sempre più popolare e altrettanto discusso.

E’ quanto riferito al meeting annuale della Radiological Society of North America (RSNA) da Vincent Mathews, della Indiana University School of Medicine ad Indianapolis.

Un fenomeno mondiale che preoccupa gli esperti.

L’effetto della violenza virtuale propinata dai videogame è di aumentare l’attività del centro delle emozioni (amigdala) e viceversa sopire quella dei centri funzionali ed esecutivi del cervello, spiega Mathews, con potenziali effetti sui comportamenti di giovani e giovanissimi.

I videogiochi hanno conquistato il mercato dei giocattoli con un fatturato solo negli Usa pari a 10 miliardi di dollari per lo scorso anno.

Tuttavia i videogiochi, per la violenza che tendono a proporre molti di loro, sono sempre più spesso oggetto di preoccupazione da parte di psicologi, genitori, istituzioni.

Alcuni sono stati messi di recente sotto accusa perché potenzialmente capaci di fomentare atti di bullismo sempre più frequenti anche nelle scuole italiane.

Così i neurologi hanno voluto vedere l’effetto della violenza di alcuni videogiochi sul cervello dei teenager, per cui hanno coinvolto 44 ragazzini dividendoli in due gruppi.

Un esperimento

Uno doveva giocare con videogiochi violenti, l’altro con videogame altrettanto eccitanti e divertenti ma non violenti.

Successivamente ai giochi gli esperti hanno ‘filmato’ il cervello dei ragazzi mentre i giovani si cimentavano in una serie di test per misurare la loro concentrazione, il loro autocontrollo e le loro performance cognitive.

E’ emerso che rispetto a quelli che avevano giocato coi videogiochi non violenti, i giovani che avevano giocato con i videogame violenti presentavano un maggior grado di attivazione del centro delle emozioni, l’amigdala, e invece un minor grado di attivazione dei centri che governano la nostra concentrazione, la capacità di autocontrollo e di ragionamento, ovvero la corteccia prefrontale.

Sebbene servano ulteriori ricerche per dimostrare che a queste differenze di attivazione neurale indotte dalla violenza dei videogame corrispondano alterazioni della capacità di autocontrollo e di concentrazione e quindi modifiche concrete dei comportamenti, questo studio sembra suggerire che la violenza proposta da certi videogame abbia un effetto deleterio anche a lungo termine sui giovani fruitori dei giochi.

:::::::::
Anche il  CORRIERE DELLA SERA ne ha parlato
Riferiamo le frasi più indicative:
“Da tempo ci si chiede se l’eccessiva frequentazione del mondo virtuale dei video-games, soprattutto di quelli violenti, possa procurare danni cerebrali: adesso è arrivata la dimostrazione concreta che quelle paure non erano poi del tutto infondate perché in effetti cambiamenti della materia grigia si verificano … “
 ” … bastano 10 ore di videogames violenti nell’arco di una settimana perché le aree cerebrali che tengono sotto controllo i comportamenti aggressivi riducano la loro attività: l’ha dimostrato con la risonanza magnetica funzionale uno studio dell’Università di Indianapolis presentato al congresso della Società di Radiologia di Chicago. … “
 ” … La differenza è stata netta sia confrontando la settimana di gioco con quella di astinenza, sia facendo una confronto con soggetti di controllo che non avevano mai giocato. Il fatto che dopo l’astinenza l’attività cerebrale tornava a essere normale indica che esistono buone potenzialità di recupero, ma quello che ancora non sappiamo, dicono gli autori dello studio, è cosa può succedere al cervello con anni di sollecitazioni continue.”
” … Un altro studio delle Università di Amsterdam e di New York pubblicato su Science ha peraltro scoperto che i video violenti fanno riconfigurare il tipo di neuroni del cervello: esaminandolo con la BOLD-fMRI (una particolare risonanza che rintraccia eventuali variazioni biochimiche cerebrali, più o meno come fa la PET) si è visto infatti che aumentano i neuroni più adatti ad affrontare situazioni di attacco o fuga, come nella vita reale può accadere ad esempio in guerra. Aumentano anche le connessioni fra quei centri cerebrali superiori (corteccia frontoinsulare, cingolare dorsale anteriore, inferotemporale e temporoparietale) e inferiori (amigdala, talamo, ipotalamo e mesencefalo) che costituiscono la rete nervosa che controlla il sistema autonomico neuroendocrino e la vigilanza. È stata anche esaminata la saliva di soggetti mentre guardavano alternativamente clip molto violente e clip che non lo erano affatto. Solo in chi guardava clip violente è aumentata la noradrenalina, il neurotrasmettitore che caratterizza proprio i neuroni cerebrali di cui era stata osservata la fioritura con la BOLD-fMRI. La noradrenalina è fondamentale nella risposta generale allo stress perché incrementa l’attenzione e le reazioni di attacco o fuga (fight or flight) favorendo l’attivazione del sistema nervoso simpatico con aumento del battito cardiaco, rilascio di energia sotto forma di glucosio dai depositi corporei di glicogeno e aumento del tono muscolare. In sostanza anche dal punto di vista biochimico è un po’ come se il giocatore si trovasse davvero a combattere di persona nel videogame.
Oggi, 2017, questi dati sono stati confermati da eminenti studiosi del settore.

Boom di psicofarmaci per curare gli adolescenti ..

In tre anni il consumo di antidepressivi e ansiolitici tra i 14 e i 19 anni è aumentato del 52%

Nel 2014 le confezioni di psicofarmaci  vendute con prescrizione medica agli adolescenti, furono 1.900.

Tre anni dopo il totale è salito a 2.890, ovvero il 52% in più.

Quali farmaci?

Ansiolitici, sedativi, regolatori dell’umore ..

anche rubati dai genitori …

DISTURBI DEL SONNO:

una delle motivazioni più comuni è l’eccesso di uso di tablet, smartphone che POSSONO ALTERARE IL RITMO DEL SONNO.

I genitori devono vigilare che le loro medicine non vengano usate dagli adolescenti, magari con aggiunta di alcool che ne potenzia l’effetto.

COSA SI DEVEV SAPERE SU QUESTI FARMACI:

oggi disponiamo di farmaci anche molto “pesanti”, gli stessi medici conscono i loro effetti e le dosi solo in base a quanto viene detto loro dai rappresentanti delle case farmaceutiche o nei convegni organizzati dai produttori di medicinali.

Il pericolo è che se ne faccia un uso eccessivo, soprattutto nelle dosi, tanto da portare a dipendenze o addirittura nel tempo anche  a deficenze di memoria o debolezze nella personalità.

Lo sport stanca, aiuta a sfogare le energie giovanili e allontana dalle attrazioni tecnologiche; facciamone buon uso anche organizzando belle, lunghe  camminate familiari la domenica.

Ne guadagneremo tutti in salute.

 

 

 

 

 

SALUTE – PERICOLO PIOMBO NELLA SELVAGGINA

Vengono prevalentemente dall’est dell’Europa, ma i controlli non sempre sono abbastanza accurati.

L’animale selvatico NON è sempre quella carne sana che possiamo immaginare.

Vengono surgelati per tanti mesi e il contenuto di piombo dei pallini che li avevano uccisi si può diffondere nella carne che mangiamo.

Ma i pericoli sono anche altri:

– a volte gli animali selvatici assorbono e diffondono malattie e inquinanti presi dalle discariche delle città e negli ambienti inquinati da pesticidi usati indiscriminatamente

-non ultima, per importanza, la diffusione di batteri a volte anche antibioticoresistenti che provocano gravi infezioni intestinali.

Impariamo dai guru della Silicon Valley

Rosentein,   ammette:

DI NON GUARDARE QUASI MAI TWITTER. INSTAGRAM E LINKEDIN, DI AVERE BLOCCATTO il newsfeed di FACEBOOK che ci aggiorna su cosa fanno gli altri …!!! 

I guru della Sicon valley hanno scoperto che 

-l’economia digitale aiuta la diffusione dell’odio e delle fake news

-ci ruba la concentrazione 

-ci rende insensibili verso gli altri

… e udite, udite “ ci ruba l’anima” !!!

Dopo alcuni mea culpa, sopratttutto di coloro che dalla Silicon Valley se ne sono andati e ora si occupano di opere filantropiche … condannano le idolatrie  del loro passato.

Ma, diciamo noi, meglio tardi che mai…

IL CONSIGLIO E’

-STACCATE LA SPINA OGNI VOLTA CHE POTETE !

I FATTI:

-con due miliardi di iscritti Facebook è più influente di qualunque religione !!!!

Rosentein, uno dei guru che ha contribuito  a creare i social media,  ammette: DI NON GUARDARE QUASI MAI TWITTER. INSTAGRAM E LINKEDIN, DI AVERE BLOCCATTO il newsfeed di FACEBOOK che ci aggiorna su cosa fanno gli altri …!!! 

SEAN PARKER ( ex imprenditore e informatico statunitense, specializzato nella tecnologia di rete. È stato cofondatore di Napster, Plaxo e Causes, e parte del team di sviluppo di Facebook.Wikipedia) , oggi di definisce OBBIETTORE DI COSCENZA.

Secondo Parker; Facebook serve solo a sfruttare  la debolezza della psiche umana.

Secondo Chamath Palihapitiya (nel 2007, dopo un’esperienza nella messaggistica di Aol, fu nominato numero due da Mark Zuckerberg; con una specifica delega: quella alla crescita della base dell’utenza; oggi ex dipendente pentito),  il social network: “Sta facendo a pezzi la nostra società, è solo misinformazione”

STA DI FATTO CHE TUTTI I GRANDI DELLA SILICON VALLEY:

-spendono cifre enormi per fare weekend “rinfrancanti” e/o “rilassanti”; costo circa 3.000 dollari per 2 giorni.

Inoltre tutti gli uomini di grande successo lamentano di FAR FATICA A DORMIRE LA NOTTE … 

Una consolazione per noi piccolissimi e banalissimi mortali ? !

 

DIETA ANTI CANCRO – La salute nel piatto – Mantenere il nostro corpo nelle migliori condizioni e prepararsi ad invecchiare bene

Suggerimenti per una dieta per scongiurare il rischio oncologico, ma anche per mantenere il nostro corpo nelle migliori condizioni possibili e prepararlo ad INVECCHIARE BENE.

Ma anche per non DEMONIZZARE INUTILMENTE (vedi più sotto).

——

FANNO BENE

I vegetali di stagione.

Perché sono ricchi di isotiocianati, come le: le verdure a foglia verde,

Frutta, ortaggi e verdura di colore rosso-arancio sono buone fonti di vitamina C, antociani e licopene.

Proprietà antiossidanti:

-verdura e frutta nei colori: blu, viola e porpora, ricchi di antocianine e vitamina C

vegetali di colore bianco: abbondanti in flavonoidi come la quercetina ed in isotiocianati

-frutta, verdura ed ortaggi di colore giallo-arancio, hanno una forte azione immunoregolatrice, antinfiammatoria ed antiossidativa, per il loro elevato contenuto di carotenoidi, vitamina C e polifenoli.

————

Spezie e aromi

Curcuma, cannella, rosmarino, origano, pepe di Cayenna, pepe nero, timo, aneto, zafferano, zenzero, chiodi di garofano sono una protezione molto FORTE rispetto a svariate patologie oncologiche ( cancro ), ma anche per i disturbi cardiovascolari e metabolici. Il tutto grazie alla loro capacità di agire come antiossidanti e antiflogistici naturali, ma i quantitiavivi per avere effetti positivi, devono essere molto alti.

———-

Il thè

Per tutte le sue varietà, bianco, verde, rosso o nero, fornisce un utilissimo aiuto nell’inibire lo stress ossidativo a livello cellulare. Ovvero: aiuta a tenere lontane le varie patologie ed a mantenerci giovani.

Le mode del momento esaltano un tè piuttosto dell’altro. Tutti i té fanno bene alla salute; le differenze tra un tipo e l’altro  a volte sono solo forzate per vendere un prodotto piuttosto che un altro.

———-

I probiotici

Gli alimenti probiotici aiutano a rinforzare le nostre difese organiche e, pare, siano  efficaci nella prevenzione del cancro del colon-retto; che colpisce soprattutto gli uomini con una dieta ricca di carni rosse e povera di frutta e verdura.

Iprobiotici sono “organismi vivi che, somministrati in quantità adeguata, apportano un beneficio alla salute dell’ ospite”.

———

Una dieta equilibrata

– prevalenza di alimenti di origine vegetale, utile fonte di fibre, vitamine, minerali e antiossidanti

-ortaggi e frutta fresca di stagione

-legumi e cereali integrali

grassi pregiati, INDISPENSABILI per la loro azione antinfiammatoria e immunomodulatrice, come quelli contenuti in:

frutta secca

semi oleosi

pesce

oli vegetali ottenuti a freddo: olio extra vergine d’oliva, olio di lino, sesamo, soia, vinacciolo, mais, girasole, germe di grano, canapa o arachide.

——–

EVITARE, ma non eliminare totalmente (il gusto vuole ogni tanto un premio)

I salumi (da carne intera e macinati), le carni inscatolate, i formaggi fusi (tipo sottilette e formaggini), i vini scadenti (attenzione alle quantità che se ne bevono; per gli additivi, sempre presenti) e tutti i cibi pronti: dalle lasagne alla pizza, alle paste già condite, alle torte ai biscotti e gelati (preparati secondo i principi e materie prime di provenienza industriale),  oltre a causarvi eccessi di sodio, vi “REGALERANNO” ANCHE:

grassi saturi

-colesterolo

-additivi come nitrati e nitriti; causa di produzione di sostanze molto dannose, come le nitrosammine.

——–

PESCI DI GROSSA TAGLIA

I pesci di grossa taglia: cernia, verdesca, pesce spada o tonno, hanno il merito di fornire OTTIME quantità di grassi polinsaturi e vitamina D, ma devono essere consumati non più di due/tre volte al mese, a causa dei possibili rischi di contaminazione da metalli pesanti (mercurio, cadmio, piombo…).

Meglio il piccolo pesce azzurro; contiene meno mercurio.

———–

La carne rossa

Il consumo ESAGERATO di carne rossa pare si possa collegare ad un maggiore rischio di incorrere in patologie neoplastiche ( cancro ), oltre che in malattie metaboliche e cardiocircolatorie.

Pare anche che questo rischio sia direttamente collegato con le carni di produzione industriale.

L’elevato apporto di grassi saturi e colesterolo, tracce di metalli pesanti, fitofarmaci, antibiotici, ormoni e fattori di crescita, tutto questo può aumentare il rischio di sviluppare alcune forme di neoplasie ( cancro ).

———-

ATTENZIONI CHE NON DEVONO DIVENTARE OSSESSIONI

Ovvero: se mangio ogni tanto del buon fritto fatto a regola d’arte e, idem, una buona grigliata; purché non si tratti di regolari abbuffate; non DEVON SENTIRMI IN COLPA INUTILMENTE.

———

L’abuso di bevande alcoliche

L’abuso di bevande alcoliche favorisce:

-patologie del fegato e del pancreas,

-pericolo di danni cardiovascolari,

-disturbi a carico del sistema nervoso centrale,

-esofagiti

-lesioni della mucosa gastroduodenale.

Il consumo esagerato di alcol, pare influisca negativamente anche sull’incidenza di alcune malattie oncologiche.

———

I prodotti con “zero zuccheri”

Caramelle, chewing gum e bibite come Thè, Soda, Cola, Aranciata, Limonata, Cedrata, Energy Drink… a base di dolcificanti artificiali come: aspartame, saccarina, ciclamato, acesulfame, sono sospettati di causare  una possibile tossicità sistemica. Addirittura, alcuni studi indicherebbero che favoriscano la fame.

—————–

L’articolo è scritto da G. Seregni,  un giornalista iscritta all’ORDINE  dei Giornalisti   ed all’associazione di categoria UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici); inoltre, l’autrice, ha presentato la sua tesi presso l’ Università Statale di Milano sul tema “Alimentazione dello sportivo”; tesi firmata dall’allora rettore prof. Rodolfo Margaria.

Salute – I batteri sono anche nostri alleati

I BATTERI NON SONO SEMPRE I NOSTRI NEMICI

I batteri non vanno combattuti come fossero solo un nemico per la salute

3 milardi di batteri vivono dentro e su di noi; per un peso totale di 2Kg.

Molti batteri sono alleati della salute

Vivere in ambienti sterili non ci preserva dalle malattie, ma ci espone ad allergie (vedi al link https://www.donnecultura.eu/?p=38521)e problemi anche intestinali.

Infatti, gli americani (USA) sono famosi tra i viaggiatori perché, abituati a cibi sterili, vengono facilmente colpiti da dissenteria durante i viaggi in paesi esotici; molto di più rispetto ad altre popolazioni (Americani del centro-sud, europei ed asiatici).

E’ sbagliato nutrirsi sempre con i medesimi alimenti, preconfezionati (piatti vari, verdure, pizze e sughi pronti, scatolame ecc…) con una carica vitaminica pari a zero.

Questo comportamento alimentare provoca, nel tempo, un grave impoverimento del microbiota intestinale ed ecco che arrivano intolleranze, problemi digestivi e disagi psicologici.

La fermentazione è un modo sano e antico di conservare il cibo. La fermentazione si basa su di una grande produzione di batteri; che rendono anche il cibo più digeribile.

Tra gli alimenti fermetati che consumiamo ancora oggi: pane, caffè, tè, alcuni formaggi, salumi, cioccolata, vino, yogurt, ecc…

Tutti questi cibi sono stati modificati dalla capacità di trasformazione dei microorganismi (batteri).

I batteri sono, nella loro maggioranza, nostri preziosi alleati.

La guerra ai batteri, a parte quelli patogeni e pericolosi, è una guerra contro noi stessi e la nostra salute.

Quindi impariamo a non averne terrore (ma ovviamente  prendere anche seri provvedimenti per diferderci da quelli veramente pericolosi).

Per fare un esempio;  la conservazione tramite fermentazione può essere paragonata ad una pre-digestione. I microrganismi (batteri) della fermentazione, rendono più digeribile il cibo semplificando alcune sostanze presenti. Inoltre l’azione dei batteri buoni, rende innocue anche sostanze molto tossiche e fa sparire sostanze difficili da digerire

Nella fermentazione delle verdure (es. crauti), i batteri generano acido lattico o acetico e rendono inospitale l’ambiente ad altri microrganismi “concorrenti” ed a volte molto nocivi;  come l’ Escherichia coli , la salmonella, il botulino.

Inoltre, recentemente gli chef più famosi e quotati del mondo, studiano continuamente nuove fermentazioni per offrire al palato dei clienti nuovi stimolanti sapori.

Quindi non è fuoriluogo dire viva i batteri (quelli buoni).

SALUTE – VIVERE A LUNGO – Vivremo più a lungo ? Perché ?

Le statistiche ci dicono che viviamo sempre più a lungo.

In realtà queste statistiche si riferiscono alla generazione che oggi ha 80-100 e più anni.

Questa generazione (degli attuali ottantenni),  è una generazione che proviene da una forte selezione naturale; allora molti bambini morivano alla nascita o ancora piccolissimi, non esistevano antibiotici. Le due Guerre Mondiali hanno selezionato brutalmente e hanno imposto anche lunghi periodi di privazioni alimentari.

Inoltre, gli attuali ottantenni-novantenni, per la maggior parte della loro vita hanno avuto a disposizione poco cibo molto sano (nulla di tutti quegli additivi e funghicidi, antibiotici e ormoni nella carne, pesci di allevamenti con mangimi sempre più scadenti e meno costosi , conservanti, pesticidi ecc…).

Per non parlare delle migliorate condizioni di vita degli ultimi anni; inteso come medicinali antibiotici, anticoagulanti, anti fibrillazione, anti-colesterolo, operazioni al cuore, cure avanzatissime contro il cancro ecc…

Cure che sempre meno persone potranno permettersi nel futuro, visto che i farmaci saranno sempre più efficaci, ma anche molto più cari di quelli attuali e le assistenze sanitarie non potranno permetetrsi di sostenere quel genere di costi; che già cominciano a influenzare le scelte dei medicinali.

Da anni, dal mese di ottobre, alcuni medicinali sono sostituiti con altri perché gli ospedali non hanno più i finanziamenti necessari per arrivare alla fine dell’anno (sono dati controllabili, non di fantasia).

Quindi, non è logico sostenere che se l’attuale generazione di ottantenni, noventenni e centenari ha enormemente aumentato l’aspettattiva di vita, avverrà altrettanto per il futuro di tutta l’umanità.

Le stesse statistiche hanno già rilevato negli ultimi anni una continua e costante  inversione di rotta. Molti pensionati rinunciano a curarsi già oggi; sono una minoranza, ma cosa accadrà in futuro ?

Secondo le nuove statistiche, se abbaimo meno di 50 anni,  vivremo meno a lungo dei nostri genitori (escludendo chi potrà rivolgersi a cure pagate privatamente, che promettono un futuro sano almeno sino a 120 anni).

Salute – Attenzione alla protesi …. implantologia da imbroglio ?

Imbrogli sulle protesi / implantologie, ma per la legge italiana è legale

Vergognosi cavilli legali

Protesi dentaria di minore qualità e il paziente ha TORTO in tribunale !!!!

La legge italiana, lo scrivono i più noti quotidiani, ha dato torto al cliente di un dentista che aveva pagato per una protesi dentale in ceramica e aveva poi scoperto, perché ricoverato in ospedale per problemi di masticazione, che era di qualità enormemente inferiore; ovvero di resina.

La sentenza è della Cassazione, che ha assolto il dentista milanese di 51 anni che ha guadagnato ben 10.000 euro, sostituendo la protesi di ceramica promessa nel contratto, con una di più volgare e meno resistente resina.

La spiagazione della Cassazione: le accuse di frode che sono valide per  qualsiasi attività eocnomica, non lo sono per il dentista …. “attività ontologicamente diverse non assimilabili”.

NOI DICIAMO: vergognosi cavilli legali.

DOVE SONO LE ASSOCIAZIONI PER LA PROTEZIONE DEL CONSUMATORE, COSI’ NUMEROSE IN TUTTA ITALIA  ???

 

 

Raffreddore – influenza e malattie tipiche della stagione fredda – Cure naturali o medicine che ci guariscano il più in fretta possibile ?

CIBI BASICI PER LA NOSTRA SALUTE

Aiuti dalla natura contro i malanni invernali.

Premesso che se abbiamo la febbre alta dobbiamo ricorrere al medico e se ci troviamo di fronte a bronchiti e broncopolmoniti, ovvero a qualunque sintomo di malattia grave, è indispensabile una adeguata cura con medicinali, vediamo come curare i malanni più comuni e più leggeri.

A volte bastano una o più giornate a letto al caldo. Come prescriveva il vecchio dottore.

NON DIMENTICHIAMO CHE IL NOSTRO ORGANISMO CI MANDA MESSAGGI IMPORTANTI: LA FEBBRE CHE CI COSTRINGE A LETTO CI AVVISA CHE ABBIAMO MESSO SOTTO STRESS IL NOSTRO CORPO (per un colpo di freddo, per eccesso di lavoro, per una sofferenza psicologica ecc…) E QUINDI E’ NECESSARIO PRENDERE UN MOMENTO DI RIPOSO.

SE VOGLIAMO MANTENERE IL CORPO IN SALUTE E NON ARTIFICIALMENTE SENZA FEBBRE.

Oggi, per mandare subito i bambini all’asilo o a scuola, per non fare assenze sul lavoro, ecco che si chiede al medico di darci la medicina che ci guarisca il più in fretta possibile.

Dalla natura:

Echinacea e Astragalo, sono veri e proprio alleati del nostro sistema immunitario; ovvero ci aiutano a tenere lontane le malattie (troviamo gli estratti di queste piante in tutte le farmacie).

L’Echinacea è utilizzata in fitoterapia per le sue grandi proprietà immunostimolanti e capacità di aumentare la resistenza alle infezioni; specialmente da malattie da raffreddamento e da stati influenzali.

L’Astragalo è una pianta della famiglia delle Fabaceae conosciuta per le sue proprietà immunostimolanti e disintossicanti; ottimo per evitare le malattie da raffreddamento.

COSA CONSIGLIAVA LA NONNA ?

STARE A LETTO, AL CALDO, sino a che passano la febbre e la stanchezza.

Bere spremute di arancio e mangiare frutta fresca; NO A QUALUNQUE TIPO DI SUCCO (contengono molto zucchero, acqua e comunque, almeno i conservanti, che provocano i bruciori allo stomaco).

PER GUARIRE E MANTENERSI SANI:

Cibi alcalini (ph maggiore di 7),  cibi acidi (con ph minore di 7); non si devono eliminare del tutto i cibi acidi, ma preferire i cibi basici; detti anche  alcalini.

SEGUIRE UNA DIETA CHE ABBIA PIU’ CIBI BASICI CHE ACIDI

Il PH acido è fortemente dannoso perché:

-rallenta il metabolismo (bruciate meno calorie e quindi tenderete ad ingrassare)
favorisce la conservazione del grasso e l’aumento dell’appetito.

Seguire una dieta alcalina:

70-80% di cibi alcalini
20-30% di cibi acidi

Cibi basici:

-frutta, anche mandorle

-verdura

-yogurt

-olio di ottima qualità

CIBI MOLTO ALCALINI: asparagi, pepe di cayenna, meloni e angurie, cetrioli.

Cibi acidi;

acidificano il sangue e sottraggono all’organismo i sali minerali  (solo se hanno la prevalenza sui cibi basici, ovvero: si mangiano più cibi acidi che basici):

-bibite alcoliche, dal vino alla birra

-BIBITE GASATE

-pizza

-scatolame

-cibi pronti

-cereali (pasta, pane, riso, farine  …)

formaggi lavorati con prodotti chimici, come le sottilette (contengono conservanti)

-dolci e gelati (con conservanti, addensanti, coloranti, aromi allergenizzanti e grassi che non favoriscono uno stato di buona salute)

-insaccati

-biscotti…

CIBI POCO ACIDI: carne, pesce, legumi, frutta secca, latticini .

NOTA: Il limone, per esempio, ha un pH molto basso ed è considerato un alimento alcalino, poiché le sue parti acide sono di natura organica e quindi vengono facilmente metabolizzate dall’organismo, mentre quelle basiche e inorganiche permangono nel nostro organismo più a lungo.

Come curarsi e prevenire:

-PRIMO IN ASSSOLUTO; NON FARSI MAI MANCARE UN SONNO RISTORATORE

-evitare, per quanto possibile, ogni situazione che comporta uno stress eccessivo e prolungato nel tempo

-mangiare regolarmente e sano

-evitare di mangiare fuori casa regolarmente; meglio un panino, ma che sia preparato da noi con ottimi ingredienti e magari pane di segale (evitare piatti pronti- espressi, tipo lasagne e pizza che sono di fabbricazione industriale; è difficile che in pizzeria troviate dell’ottima mozzarella e dell’ottimo olio o pomodoro; di solito sono di qualità molto scadente per aumentare i guadagni)

Al mattino sempre un cucchiaio di miele e un frutto o un cucchiaio di buona marmellata (su di una fetta di pane).

La sera, quando fa freddo, coricarsi con un bicchiere di latte e miele (ma dovete togliere qualcosa alla vostra cena, altrimenti aggiungete calorie alla dieta).

Oggi si demonizza il latte perché costa poco e poi si consigliano i vari latti di soia o altro, la maggioranza di questi, SE LEGGETE BENE L’ETICHETTA, contiene molti zuccheri e acqua … e anche se non lo dicono, sempre contengono antiossidanti come conservanti che provocano bruciori allo stomaco …